ASD Bevilacqua calcio 1947

La storia del Bevilacqua calcio inizia i primi anni del dopoguerra. Il nostro era un paese piccolo, martoriato dagli scontri bellici e molto povero. Le economie famigliari si affidavano all’agricoltura e alla coltivazione di campi di proprietà di antiche famiglie nobiliari e latifondiste.

La storia del Bevilacqua calcio inizia i primi anni del dopoguerra

Qual’era il Pensiero?

Non era sicuramente un pensiero di primaria importanza né tantomeno c’erano le disponibilità economiche per creare delle strutture adeguate all’attività sportiva; un giorno un gruppo di amici, appassionati di calcio, pensarono che per ripartire bisognava passare anche attraverso lo sport. Chiesero al parroco del paese la concessione per l’uso di un piccolo appezzamento di terreno di proprietà della parrocchia, adiacente alla Chiesa.

Il parroco ne concesse l’uso ed ebbe quindi inizio la storia sportiva di Bevilacqua.

I  Primi Problemi

Nemmeno il tempo di iniziare che sorsero subito i primi problemi: il terreno si presentò in condizioni pessime, buche ed avvallamenti, piante selvatiche, grosse pietre sparse qua e là su tutta l’area.

Il lavoro fu fin da subito faticoso e difficile, con tempi di esecuzione molto lunghi; tenacia e caparbietà, che ha sempre contraddistinto i giovani della città col castello, unita alla volontà di molti volontari, produssero i frutti sperati. Finalmente quel terreno incolto ed inutilizzabile cominciò ad assumere le sembianze di un campo da calcio, nonostante le misure perimetrali non perfettamente regolamentari, ma fortunatamente sufficienti per le partite e per i tornei giovanili organizzati in quegli anni.

DIRETTIVO:

PRESIDENTE
CALONEGO MARCO

VICE PRESIDENTE
CORAINI RINALDO

DIRETTORE SPORTIVO
ANDREETTO SERGIO

RESPONSABILE SETTORE
CORESTINI GIANNI

SEGRETARIO
FALCHETTO DORIANO

CASSEIRE – CONTABILE
CORESTINI FABIO

CONSIGLIERE
CORAINI MATTEO

CONSIGLIERE
CORAINI FABIO

CONSIGLIERE
CATTAN FEDERICO

CONSIGLIERE
CATTAN MASSIMO

MAGAZZINIERE
FACCHIN DENIS

RESPONSABILE CAMPI
TRENTIN ARNO

La Nostra Storia negli Anni

Per poter partecipare a qualche torneo locale indetto dal C.S.I. (Centro Sportivo Italiano sezione di Legnago, a quei tempi molto presente a sostegno delle piccole società giovanili), si creò una società senza grandi pretese e senza grandi impianti. Si pensi che come spogliatoi fu sufficiente un locale diviso in due, uno per squadra, riscaldamento inesistente, e per la doccia un bel secchio d’acqua fresca, che durante l’inverno diventava puntualmente solida.

A quei tempi i ragazzi, al massimo diciottenni, per partecipare al campionato giovanile (denominato coppa ARENA) dovevano gareggiare la domenica pomeriggio. Viste le dimensioni del paese però,i numeri furono insufficienti per allestire una squadra regolare. Presto detto i rinforzi arrivarono dal vicino collegio Salesiano, che gentilmente inviò alla società qualche ragazzo ospite. Qualche altro ragazzo arrivò dai paesi limitrofi, in primis Borgo San Marco di Montagnana.

Tra le fila del Bevilacqua giocò, fra gli altri, in quegli anni, un certo TOMIET, che militerà successivamente nell’Hellas Verona in serie B.

Questo periodo lo ricordiamo con molto piacere, per i risultati ottenuti dalle squadre Giovanissimi e Allievi. I ragazzi di allora, che oggi sono quarantenni e cinquantenni tuttora legati alla tradizione e alla vita che circonda la società, diedero lustro alla giovane realtà sportiva, a quel tempo snobbata e sconosciuta al calcio che contava. Questi giovani vinsero 2 campionati provinciali C.S.I. e altre due finali furono perse ai calci di rigore. Uno dei rigoristi era un certo Anselmo Malatrasi, oggi preparatore atletico professionista di serie A, mentre il capitano di quella squadra era Gianni Corestini, successivamente presidente della società sportiva e ad oggi
A metà di questo decennio la società venne rifondata con un atto pubblico legale e prese una propria denominazione e una ragione sociale. Nacque l’ U.S.C. Bevilacqua. Con l’affiliazione della nuova società alla F.I.G.C. si volle anche crescere a livello dilettantistico. Fino a quel momento infatti i giovani tesserati, al termine del periodo delle giovanili, si svincolavano automaticamente, vanificando tutto il nostro lavoro di formazione sportiva.

Ecco quindi che verso la fine del decennio venne iscritta, per la prima volta, la squadra di dilettanti al campionato UNDER 21 (equiparabile all’attuale terza categoria). Ma nonostante le buone squadre allestite negli anni, i risultati non ripagarono le aspettative in termini di risultati.

In questo periodo l’U.S.C. Bevilacqua cambiò buona parte del gruppo dirigenziale e con l’entrata in scena di gente giovane e piena di entusiasmo, si volle fin da subito cercare di invertire la rotta per uscire dall’anonimato, facendo crescere e portando il più in alto possibile il nome della società.

La scalata per entrare nel salotto buono del calcio dilettantistico regionale ha dunque inizio, siamo alla fine degli anni ‘90.

Nel 1997 viene iscritta la prima squadra al campionato di 3° categoria. Molte soddisfazioni sono arrivate alla dirigenza in primis, dal 2000 ad oggi, dal settore giovanile con le categorie piccoli amici e pulcini con compagini agguerrite e molti tesserati. Una nota di merito per i ragazzi nati negli anni 90/91/92 che giocando i campionati delle categorie giovanissimi – allievi – juniores hanno vinto tutto quello che c’era da vincere in tutte le categorie. Nel gennaio 2004 è stata variata ancora una volta la denominazione della società che diventa A.S.D. (Associazione Sportiva Dilettantistica) BEVILACQUA CALCIO.

Nella stagione 2006/2007 il picco più alto toccato dalla Prima Squadra: la conquista della Promozione. A partire dalla stagione 2014/15 invece è stato il settore giovanile grigiorosso a salire alla ribalta: tutte le categorie del settore giovanile hanno conquistato l’accesso alle fasi finali provinciali, traguardo che mai nessuna società aveva raggiunto prima. Riconfermatosi per i tre anni successivi, il settore giovanile del Bevilacqua calcio è stato inserito in una speciale classifica -stilata da “Veronagol”- delle settanta migliori società in termini di risultati calcistici di provincia, classificandosi terza.

I Nostri Sponsors

Note: Carousel will only load on frontend.

Vuoi entrare nel nostro Team?